BENVENUTI SU THE HAMMER OF MARTAX!! ATTENZIONE! IN QUESTI GIORNI STO REVISIONANDO IL BLOG, QUINDI EVENTUALI FOTO GIGANTI E TESTI DALLE DIMENSIONI DI UN IPPOPOTAMO SONO ALCUNE DELLE SPIACEVOLI CONSEGUENZE DI QUESTA RIMODERNIZZAZIONE. Spero di finire al più presto, nel frattempo vi porgo le mie scuse per eventuali disagi.

sabato 11 aprile 2009

Belle figure di merda all'italiana..

http://www.instablog.org/blogpress/art/ultimora/berlusconi.jpg

La regina fa fare brutta figura a Silvio Berlusconi - La stampa inglese si chiede: Ma come diavolo è finito al comando di un così grande Paese?
Pubblicato venerdì 3 aprile 2009 sul The Daily Telegraph

Ecco il video su YOU TUBE

Se servisse un’ulteriore dimostrazione di quanto sappia essere semplicemente fantastica la Regina, basta guardare come questa settimana Elisabetta II ha trattato il Primo Ministro italiano con fulminante disprezzo. In quello che è diventato un tipico “caso da YouTube” (l’espressione che i quotidiani riservano per fatti che sono sfuggiti alla loro attenzione e che poi hanno trovato sulla rete), sua maestà ha reagito perfettamente quando il nano vigliacco ha cominciato a sbraitare durante un servizio fotografico con gli altri leader mondiali del G20 a Buckingam Palace.

Berlusconi ha cominciato a urlare “Mr Obama, Mr Obama!”. Un imbarazzato Presidente degli USA ha cercato di calmare Silvio rispondendo con voce molto più pacata. La Regina si è quindi voltata, ha sospirato ed allargato le braccia con frustrazione, dicendo: “Ma cosa succede? Perché deve urlare in questo modo?”.

L’Italia è talmente un bel Paese, perché continua imperterrita a ritrovarsi governata da questo uomo? La nazione che ci ha dato i Romani, la Peroni, la pasta, il parmigiano, il Rinascimento, la Galleria degli Uffizi a Firenze, Gina Lollobrigida, Gucci e la Ferrari, ha anche lottato per poter fare un appropriato uso di questo business della democrazia. E’ forse perché la nazione nella sua forma attuale è una costruzione relativamente recente? Può darsi.

Qualunque sia la ragione, gli Italiani sono finiti troppe volte con Berlusconi al potere perché possa continuare a considerarsi un incidente.

Il suo dominio è forse il riflesso su questo dato di fatto, ovvero che la vita e la cultura italiana funzionano, nel modo più inaspettato, in parte perché la vita pubblica è caotica e poco seria? In effetti, forse ciò si adatta perfettamente agli italiani perché significa che possono evitarsi il fastidio di prendere sul serio la vicende nazionali e concentrarsi invece sulla famiglia, sugli amici e sul proprio vicinato, sulla propria città od al massimo regione? Hmmm…non saprei dire.

O continua a vincere semplicemente perché possiede la maggioranza delle stazioni televisive italiane? Piuttosto probabile.

Iain Martin - The Daily Telegraph


Articolo originale:
If any more evidence were needed of just how fantastic the Queen is, it has been revealed that this week she treated the Italian Prime Minister with withering contempt. In what has become "a YouTube sensation" (the phrase reserved by newspapers for things they have missed and then found on the internet) she reacted perfectly when the pint-sized poltroon started shouting at a photo-session taking place with other G20 world leaders at Buckingham Palace.Berlusconi shouted "Mr Obama, Mr Obama!" An embarrassed US President tried to calm Silvio by responding at a much lower volume. The Queen then turned around, sighed and raised her arms in frustration, saying: "What is it? Why does he have to shout?"


Italy is such a great country. But why does it keep finding itself governed by this man? The land which gave us the Romans, Peroni, Pasta, Parmesan, the Renaissance, the Uffizi gallery in Florence, Gina Lollobrigida, Gucci and Ferrari, has struggled to get a proper hang of this democracy business. Is that because the country in its present form is a relatively recent construct? Perhaps.

Either way, the Italians have ended up with Berlusconi in charge too many times for it to be an accident.

Is his dominance a reflection on the reality that Italian life and culture works, in the most unexpected way, partly because its public life is chaotic and cartoonish? Doesn't this actually suit Italians, because it means that they can avoid the hassle of taking national life seriously and concentrate instead on family, friends and their neighbourhood, town or at most region? Hmmm... don't know.

Or does he keep winning simply because he owns a majority of the Italian television stations? Quite possibly.

Iain Martin - The Daily Telegraph


Nessun commento:

Posta un commento