BENVENUTI SU THE HAMMER OF MARTAX!! ATTENZIONE! IN QUESTI GIORNI STO REVISIONANDO IL BLOG, QUINDI EVENTUALI FOTO GIGANTI E TESTI DALLE DIMENSIONI DI UN IPPOPOTAMO SONO ALCUNE DELLE SPIACEVOLI CONSEGUENZE DI QUESTA RIMODERNIZZAZIONE. Spero di finire al più presto, nel frattempo vi porgo le mie scuse per eventuali disagi.

domenica 7 febbraio 2010

Little Red Riding Hood's Zombie BBQ


Chi di voi ha mai sentito parlare di questo gioco? Suvvia alzate quelle mani, qualcuno ci sarà... nessuno? Ragazzi ma scherziamo? Vediamo allora di conoscerlo insieme questo Little Red Riding Hood's Zombie BBQ. Lo so, titolo più lungo no? Pero vedete la qualità -vi svelo subito- che è ottima ed il gioco costa molto poco, quindi fate il sacrificio di leggerlo, magari abbreviato in LRRHZBBQ che sa pure tanto di codice fiscale.
Potreste invece aver sentito parlare di Little Red Riding Hood's Zombie BBQ prima se bazzicavate il mercato retail statunitense, perché era già uscito qualche tempo fa su DS. Purtroppo sappiamo bene che i distributori nostrani hanno sempre il cattivo gusto di ignorare ciò che viene bene e distribuire invece ogni più possibile infamità, quindi dalle nostre parti non si è visto nulla purtroppo. Poco male però, perché gli sviluppatori hanno ben pensato di saltare l'atlantico in groppa al servizio esclusivo del DSiware, distribuendo cosi il gioco pure ad un prezzo misero, ovvero 800 punti, cioé otto euri.
Vediamo comunque perché vale la pena investirli sul DSi al posto di una bella vaschetta di gelato e due frappé (a proposito, oggi sono demodé ma che bontà..). Il tema del gioco è molto semplice: un personaggio classico da favola come protagonista, degli zombie come nemici da fare a pezzi e basta. Insomma, praticamente si pesca a due mani nell'humus in cerca dell'oro. Ma l'oro lo hanno trovato perché molto probabilmente questo è il gioco migliore della softeca.

Noi "boveri eurobei", preclusi in passato da opere d'arte come Einhader e Final Fantasy Tactics ma nei tempi moderni anche da bei giochini come Excitebots e Mario Super Sluggers, sappiamo bene cosa significa restare con un palmo di naso. A volte però il destino ci lascia delle sorprese e coloro che pazientemente aspettavano oggi sono stati ripagati proprio grazie al prezzo di questo bel giochillo, al punto che Nintendo dovrebbe prendere nota di come ci si comporta e troncare subito la sua serie del cavolo chiamata "A little bit of.." in cambio di giochi veri e propri, magari presi tra gli invenduti e ribassati opportunamente di costo. Ma vediamo il gioco: la premessa iniziale è piuttosto semplice: Storyland, il luogo dove tutte le fiabe più popolari prendono vita, si è in qualche modo trasformato in un cimitero. No, non hanno ucciso Biancaneve ma semplicemente c'è una invasione di zombie senza fine che sta creando seri problemi. Questi morti viventi sono tremendi, ed hanno contagiato con il loro morbo (il T-virus??) tutti i personaggi delle fiabe. Ecco cosi che la nonna di Cappuccetto Rosso, Pinocchio, I tre porcellini ma addirittura anche Babbo Natale, sono ora dei mostri terrificanti e demoniaci.

Gli unici che si sono salvati (per ora) sono appunto Cappuccetto Rosso ovvero Little Red "Ready to Rock" Riding Hood ed il suo amico Momotaro (che non centra un fico secco ma ci piace per questo, anche perché si dice che sia nato da una pesca!). Logicamente, lo scopo altro non può essere che unire le proprie forze e saccagnare tutti quanti, per far tornare Storyland al suo antico splendore. Il gameplay è abbastanza semplice: con Cappuccetto Rosso posta in fondo allo schermo, con il pennino dobbiamo sparare e menare ogni zombie che si avvicina. Come in una sorta di Space Invaders, la nostra eroina può muoversi solo a sinistra e destra, senza avanzare, perché il gioco scorre da solo, su binari. Inutile dire che non sarà certo una passeggiata e che diversi tipi di zombie con diverse strategie di attacco si faranno avanti. Ancora, oltre ogni livello ecco un maledetto boss, ognuno con diversi punti deboli da scoprire ed attacchi micidiali. Il gioco se vi sembra monotono vi sbagliate: cambi di inquadrature, personaggi che si muovono sullo sfondo e attacchi massivi vi lasceranno dopo i primi livelli senza fiato, ma piacevolmente divertiti. Fra un livello ed un altro addirittura ci saranno dei spezzoni narrativi con i faccioni dei personaggi a schermo, come tipico nei giochi giapponesi.

Nessuna paura mancini o destri, lo spostamento laterale è eseguibile sia sul D-PAD che con i tasti, mentre lo sparo è fattibile sia con i tasti che con il pennino del DS. Si parte imbracciando un mitragliatore a munizioni infinite, perché Cappuccetto Rosso dopo le vicende con il lupo non si fida più di nessuno e va in giro armata ed incazzata che manco Commando gli farebbe ostruzione. Tuttavia per quanto le munizioni siano infinite bisogna pure ricaricare, quindi le fasi concitate dove le munizioni tarderanno mentre zombie malefici vi mozzicheranno i glutei ce ne saranno a bizzeffe. Oltre al mitragliatore poi la bella Cappuccetto o il prode Momotaro potranno contare su fucili da caccia, armi laser e lancia fiamme, ottenibili rompendo casse incontrate durante il cammino. Queste avranno munizioni limitate ovviamente, ma c'è il modo per rigenerare munizioni giocando. Dicevamo di menare, perché in effetti quando tre zombie ti stanno rosicchiando il giro vita ed i polpacci nessuno si fiderebbe di sparare, quindi sono presenti anche delle brevi combo per scansarli e fargli male.
Tecnicamente siamo di fronte ad un ottimo lavoro, perché se per un gioco retail poteva apparire decente, pensate al figurone che fa nella softeca del DSiware! I colori sono brillanti e definiti, la grafica unisce sapientemente il 2D per i personaggi principali ed i diversi tipi di zombie e mostri semplici, mentre applica uno splendido 3D per i fondali ampi e dei boss dettagliati in modo eccellente. Il comparto musicale non è da meno, con un sano rock n' roll ricolmo di musichine accattivanti. Niente da dire, lo sviluppatore EnjoyUp ha compiuto un grandissimo lavoro rieditando il gioco per questa piattaforma e troncando il prezzo di listino di quasi il 90%. Allora forza, caricate la vostra postepay e procedete all'acquisto, perché ne vale la pena!

danleroi